martedì 4 marzo 2008

Sacher... dove sei?? :-(


La mia mitica ricetta, il mio orgoglio, tutti la volevano assaggiare... e io? mi perdo la ricetta.
Maledetto disordine. Ieri sera torno a casa agguerrita, mi metto a cercare il mio libretto, inserto Cioccolato della rivista di mia mamma La Cucina Italiana. Sta lì no?! Là in mezzo alle miriadi di riviste di cucina, alla mia collezione di IO CUCINO... (caduto in disgrazia e chiuso... secondo me ingiustamente, era una rivista bellissima... ma forse ero abbonata solo io!) ed è proprio a quel punto che... trovo l'inserto I Salumi ma del Cioccolato non c'è traccia. Non mi deprimo, sono di buon umore, conoscendomi in altri momenti avrei già sbraitato come una matta, sbattendo tutto. Approfitto del miracoloso buonumore, me la canticchio... niente.


Quanti anni sono passati dal trasloco?... 4. Quante volte ho fatto dolci in questa casa?... mai. Ops... dove sta il mio inserto Cioccolato?... Ma perchè non ho più fatto dolci? Non ho tempo, sì... meglio non parlare di questo con mamma se no attacca... (non ci sei mai, che vita fai, come farai... puuufff!), continuo a cercare, canticchio ancora.

Sono disordinata, mi conosco, esce fuori, vedrai. Niente. Tra i libri di inglese e spagnolo spuntano un paio di riviste di cucina e di dolci... tra i libri di cucina invece trovo Romeo e Giulietta e e penso "Huuu! Ecco dov'era!!", tra i libri d'arte spunta Antropologia della comunicazione visuale e mi dico "Maledetto, quanto t'ho cercato sotto tesi!", continuo la mia ricerca e mi rendo conto di quanta roba ormai non mi serve più, potrei buttare tutto volendo, ma i miei quaderni di ricette ritagliate no, quelli mai, e nemmeno il mio Inserto Cioccolato... se lo trovassi.
Illuminazione, la credenza, sì sta lì... sono sicura... vado di corsa un pò gongolante, tanto lo trovo, ndò và?! mia nonna diceva "casa nasconde ma non ruba!" vedi se non lo trovo!... no... non c'è.
Non mi arrendo, non è possibile... ok il trasloco, ma se ci sono tutti perchè lui no, Inserto Cioccolato, con la mia ricetta cult, la Sacher.
Per la disperazione alla fine sono andata sul sito de La Cucina Italiana e mi sono iscritta alla community nella speranza che qualcuno mi trovi la mia ricetta. Qualcuno penserà "scrivi su google Sacher, escono mille ricette!"... he no! escono mille ricette ma non quella! La mia ricetta ha fra gli ingredienti la farina di mandorle... se qualcuno la trova me la può mandare??

Ecco la ricetta che ho trovato qui:

INGREDIENTI:
250gr. di cioccolato fondente
225gr. di zucchero
150gr. di burro
150gr. di farina
5 uova
1/2 bicchiere di acqua
marmellata di albicocche

RICETTA:
Preparate la torta grattugiando 150g. di cioccolato e facendolo sciogliere a bagnomaria, mescolandolo in modo che non si attacchi.
Fate ammorbidire il burro, tagliatelo apezzetti e lavoratelo con 80g.di zucchero, fino ad ottenere una crema soffice cui aggiungerete il cioccolato liquefatto e, uno per volta, i tuorli d'uovo.
Montate a neve gli albumi con 70g. di zucchero e incorpolateli alla crema di cioccolato, alternandoli alla farina.
Versate il composto in una teglia tonda per 45 minuti circa in forno a 180°. Dopo sfornaro il dolce e fatto raffreddare, taglitelo a meta' e farcitelo con la marmellata diluita con l'acqua.
Preparate la farcitura di cioccolata sciogliendo lo zucchero rimasto in mezzo bicchiere di acqua; unite poi il cioccolato.
Fate ridurre un poco la glassa, poi smalmatela sulla torta in modo da ricoprirla uniformemente.
Fate raffreddare in ambiente fresco prima di servire.

Però non è come la mia... uffi... sniff sniff...

8 commenti:

luce ha detto...

Caspita solo le foto mi hanno messo un acquolina, io la sacher non l'ho mai fatta il mio asso nella manica è il salame dolce.

Vale ha detto...

Io in genere preferisco fare i dolci con ingredienti freschi come te, ma ti consiglio di provare il preparato per Sacher della Cameo...la torta viene buona da non crederci. ;-)

Anonimo ha detto...

Anche mia nonna dice sempre "la casa nasconde ma non ruba!!!"....per la sacher, so di dire una bestialità, Nanni Moretti mi ucciderebbe, ma io la mangio rigorosamente SENZA panna!!! Proprio per non turbare minimanente il bellissimo connubio cioccolato/marmellata di albicocche!
CIPOFRA

David ha detto...

Quanto concordo con CIPOFRA!!! Anche per la Sacher è meglio senza panna...si assapora meglio...

Francesca ha detto...

heheh! la mia sacher! la ricerca continua, la troverò!
per la panna io consiglio sempre uno spumiglio di panna al lato del piattino con una spolverata di cioccolata e cannella in polvere! vi ricrederete!
Vale, devo provare assolutamente... è una vita che non faccio dolci... uff!Luce, buooono il salame di cioccolata!!! gnamme!!!

Francesca ha detto...

arieccome!!
ho ricordato e scoperto... la mia è la ricetta del pasticcere Demel, forse la più vicina alla mia mitica ricetta è questa: http://www.magicando.altervista.org/sacher.htm

dai dai che la trovo!!!

Anonimo ha detto...

Bravo David, sei un'intenditore!!!!
Per Fra, voglio proprio vedere quando me la farai assaggiare! Per gli amanti della Sachertorte e non solo: ecco il link della Pasticceria La Dolce Roma, al portico d'Ottavia, specialità dolci austriaci e americani....io ho assaggiato il loro strudel, guardate i prodotti, vale davvero la pena fare una visita!!!!!
http://www.ladolceroma.com/index.html
CIPOFRA

Nina ha detto...

Io mi ricordo solo che a Vienna per comprare la Sacher, che dicono essere l'originale e la cui ricetta tengono chiusa in cassaforte, e mamma mia!!!, ho speso un bel po' e ho preso quella più piccola che c'era! Perciò Franci vai datti da fare, gnam gnam sai sempre che io sono pronta ad assaggiare..:)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...