domenica 9 dicembre 2007

Weekend-Tango... resoconto


Il weekend è quasi finito, sono a casa sola con la mia Dorotea, dopo un sonnellino, Davi è tornato a casa e adesso mi ritrovo seduta sulla mia scrivania al pc, il che significa che sono al computer per il puro piacere di navigare, ultimamente capita raramente.

Che dire di questi due giorni, mi sono divertita tantissimo, da venerdì è stato un crescendo, non mi sono pentita, anche se ammetto che sabato pomeriggio guardando l'ora ho pensato allo stage mancato di spada con Alaa El Din Youssef, in corso al Festival di danza orientale, ma ho fatto spallucce e rimandato al prossimo anno, quest'anno mi voglio godere il tango.

Venerdì sera, serata di apertura del festival, una marea di persone... mai viste così tante in milonga, poi Tangoblò mi dice che in effetti erano ben 501 le presenze! wow! sono felice per i miei maestri che hanno organizzato il tutto! La serata va per il verso giusto, ci siamo tutti, un sacco di persone "pittoresche" da prendere in giro, il "tipo delle scarpe" (così lo chiamiamo) è lì, con il suo fantastico espositore, dove tra scarpe panterate, pelose e rosso fuoco spiccano anche alcuni vestiti...
Poco prima dell' 1.00 si esibiscono Ezequiel Farfaro e Eugenia Parrilla. Eccezionali, molti passaggi mi sono sfuggiti, ne sono sicura, ma nel complesso la fluidità dei movimenti, la naturalezza è percepibile anche da chi è disattento. Lei è fantastica, elegantissima, forse ruba un pò la scena a lui per la sua plasticità e presenza scenica.

Sabato primo giorno di stage. Interessante davvero. Il loro approccio mi piace, tecnico sì, ma molto attento anche allo stile. Non sono mancati i dettagli illuminanti, la pulizia del passo, la ricerca della perfezione. Sabato sera Milonga, Alex ha messo la musica a Tangofficina, a casa, come ha detto Simona! He sì, Via Cupa è casa, e andare a ballare lì è tutta un'altra cosa, anche se il Salaria è arioso, e ci sono un sacco di persone strane e "pittoresche"! :P

Oggi, domenica secondo e ultimo giorno di stage. Peccato! Abbiamo lavorato sul tempo (controtempo... difficile, sigh!), e poi Eugenia ha dato dei consigli importarti per riuscire a stare sul proprio asse, non pesare sull'uomo, fare il passo correttamente e gestire il bacino. Molte volte i passi vengono, ma non si è consapevoli, e se non vengono non è sempre colpa dell'uomo! hihi! ;)
L'obiettivo è riuscire a controllare ogni movimento, le spalle, la torsione, rilassare le gambe senza perderne il controllo, la schiena dritta ma non tesa, le spalle aperte ma non rigide. Insomma, c'è da lavorare. Ma che bello! divertente e interessante.

Finita la lezione abbiamo potuto riprendere la sequenza che hanno spiegato, a condizione di non mettere il video su Youtube, ok! Quindi ho solo fatto uno screenshot di un fotogramma per far assaggiare un pò della lezione di oggi, per trattenerla nel mio diario. Tornati a casa, io e davi ci siamo mangiati mezzo frigorifero e abbiamo dormito un'oretta, poi lui è andato a casa e io sono qui a scrivere.
Domani a lavoro, sigh!
baci

1 commento:

Ro ha detto...

Come mi manca un week-end così!
Spero proprio possa trascorrerlo al più presto anke a Roma..intanto ti faccio vedere alcune foto dei miei weekend più belli
http://tangheri.blogspot.com/2007/11/ricordi-del-catania-tango-festival-2007.html
Alla prox Ro

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...